L'edificio

logo pagine kobane

 L'edificio

 

estrerno della casa

 L’edificio consta in uno stabile su 3 livelli, piano terra, primo piano rialzato e secondo piano. Questa progettazione rientra nei criteri eco ambientali previsti, (non superare i tre piani in altezza, per questioni di sicurezza) decisioni prese alla I° Conferenza «Reconstructing Kobanê», tenutasi a Dyarbakir (Turchia) il 2-3 maggio 2015, dove si è discusso delle proposte relative alla ricostruzione della città di Kobane. Il report finale della Conferenza ha approvato e incluso nella relazione la proposta avanzata da noi di ri/costruire una Casa delle Donne. L’approvazione programmatica ha dato alle associazioni proponenti del progetto la possibilità dell’inizio formale e simbolico del processo di ri/costruzione, assegnando un terreno destinato all’Edificio (vedi foto sotto).

L’Edificio prevede delle rampe di accesso esterne per persone con disabilità sia per il piano rialzato che per il piano seminterrato. Ogni piano è di circa 500 mq. 1/100.

 

Molti dei materiali di costruzione potranno essere reperiti sul posto per fare mattoni di terra, che sono ottenibili ecologicamente e che aiutano a ridurre di molto i costi di produzione. L'altra ragione per farne uso è l'alta capacità di isolamento termico per mantenere il fresco a fronte di temperature di 30-40 C° senza condizionatori elettrici e per ridurre al minimo la dispersione di calore durante l’inverno. I mattoni verranno utilizzati per costruire la maggior parte delle mura esterne (tamponature pareti) dello stabile.

Le fondamenta verranno scavate a 500-600 mm profondita’ e con una larghezza di 400 mm  (il terreno assegnato è stabile e approvato dai controllori locali). La gettata delle fondamenta dovrà essere così eseguita: terra a grana fine dovrà essere preparata e poi mischiata con calcestruzzo (cemento) e calce per creare una mistura che verrà versata sulla base delle fondamenta, 250 mm sotto il piano di costruzione e su queste verranno piazzati i mattoni.

Le fondamenta saranno alte in tutto  400 mm e una cornice di travi è stata aggiunta per congiungere gli angoli. La larghezza dei muri dipende dall’altezza dell’edificio.

I lavori impiegheranno artigiani locali e produttori esperti di mattoni di terra di Kobane e nei suoi dintorni. Quest’ultimi durante la produzione contribuiranno alla formazione di altro personale. Questo fattore è importante in vista di progetti futuri: ci riproponiamo infatti di utilizzare questa esperienza come punto di riferimento per il resto della ricostruzione di Kobane. Le pareti laterali negli open space saranno costruite con mattoni di 300x400x100 mm. Le finestre degli abbaini saranno formate da cornici di legno e intonacate con una miscela di terra per garantire un buon isolamento alle pareti. La facciata esterna dovrà quindi essere verniciata o coperta con un materiale impermeabilizzante (la decisione del tipo di materiale da utilizzare è posticipata a quando gli architetti locali confermeranno le disponibilità esistenti). 

 

 

L'edificio nel dettaglio

 il terreno destinato alla costruzione

 

 

 

 

 

Iscriviti alla nostra mailing list (Subscribe to our mailing list)

* campi obbligatori (indicates required)