Kobane

logo pagine kobane

uno1

Hanno gli occhi dell’amore
Le incontri per le strade con le loro tute mimetiche, sono le YPJ il corpo di difesa delle donne.
Sono nei tanti check pont che lungo il percorso per arrivare a Kobane ho incontrato. Asayish è il corpo di polizia che garantisce la sicurezza e le soluzioni ai problemi sociali, il 25% sono donne. Sono loro che hanno creato un ramo speciale che si occupa di violenza di genere.

Il Centro Antiviolenza di Kobane
Rexistina Sara a Diji Tundiya Ser Jine
Organizzazione Sara contro la violenza sulle donne

Finita la colazione Ozlem mi dice – -stamattina ti porto al centro antiviolenza – quella frase la volevo sentire da giorni, eccola finalmente era arrivata.
Sul portone un grande striscione con una scritta in curdo Rèxistina Sara a Diji Ser Jenè, sotto sicuramente la stessa frase in arabo. Di lato impressa una mano rossa, un segno che riconosco bene, simbolo uguale in tutto il mondo: Stop violenza. Quel simbolo rosso che mettiamo anche noi dove accogliamo le donne per fare colloqui. Quel simbolo che facciamo imprimere sulle magliette dalle/dai ragazze/i quando facciamo il lavoro di prevenzione nelle scuole, quel simbolo che parla lo stesso linguaggio, quello stesso simbolo che ora mi fa sentire a casa.

Grazie a FISAC CGIL di Roma!

Ringraziamo FISAC CGIL di Roma per la la donazione pervenuta, per la generosità dimostrata e per la voglia di unirsi a noi nella realizzazione del progetto.

Per ragioni di privacy di norma non pubblichiamo i ringraziamenti per i donatori a meno che non ci venga chiesto espressamente. Riteniamo di dover fare una eccezione per la generosità della FISAC CGIL.

 

 

….dal flusso dei ricordi.

Kobane 30 gennaio 2017 ore 14,00 Incontro con il Congresso delle Donne Kongra Star


Incontriamo le donne del Congresso in un giardino pubblico. Mi guardo intorno e vedo altalene e bambini che si arrampicano su di uno strano arnese, che giocano. All’interno del giardino pubblico c’è un Ristoro ( alla fine dell’incontro terminato in convivialità con un cibo caldo, mi dicono che il Ristoro come tutto il giardino è tenuto e organizzato da un gruppo di donne), ci sediamo intorno ad una stufa ed apprezzo il tepore, il calore che emana e ci riscalda dopo una gelida mattinata.

 

 

 

 

 

Iscriviti alla nostra mailing list (Subscribe to our mailing list)

* campi obbligatori (indicates required)